Navigazione veloce

8. Ambiente operativo e procedura attuata

Lo studio è stato svolto su software QGIS nelle versioni via via disponibili fino alla 3.0.1

È stato posto a base delle operazioni il file relativo al tempo 2007 con classificazione condensata come detto.

Per l’orizzonte temporale 1981 sono state georeferenziate le immagini aeree relative e osservate per trasparenza sulla classificazione del 2007. Non si è mai verificato che apparissero nei fotogrammi aree verdi al posto di costruzioni nel DB. Il lavoro pertanto è consistito nel riclassificare aree costruite in aree naturali.

Per l’orizzonte temporale 1955 sono state georeferenziate le immagini aeree relative e osservate per trasparenza sulla classificazione del 1981. Allo stesso modo, il lavoro è consistito nel riclassificare aree costruite in aree naturali.

Per l’orizzonte temporale 2017 sono state utilizzate osservazioni dirette e le mappe di Google e di Bing osservate per trasparenza sulla classificazione del 2007. In questo caso si trattava di ritagliare zone naturali e classificarle secondo il nuovo uso.

Alla fine delle operazioni il territorio risultava enormemente parcellizzato. Sono stati allora effettuati per ciascun Comune gli accorpamenti delle aree per consentirne un trattamento statistico più agevole. Alla fine, il territorio di ciascun comune risulta ripartito in 6 parti corrispondenti al macro uso del suolo stabilito.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi